Laurea Magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Obiettivi formativi specifici

Obiettivo del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni è quello di formare figure professionali con solide competenze nell'Ingegneria dell'Informazione e con preparazione specifica in una delle aree in cui si suddivide il vasto settore disciplinare delle telecomunicazioni. A partire da una solida preparazione nelle discipline matematico-fisiche e ingegneristiche, propedeutica per l'ammissione al corso, si procede ad approfondire gli aspetti teorico-scientifici relativi ai settori disciplinari caratterizzanti e si punta a fornire le conoscenze e le competenze necessarie per sviluppare una capacità progettuale avanzata con riferimento a sistemi caratterizzati da un elevato grado di complessità e con richiesta di soluzioni innovative a livello di prodotto e/o di servizio.
In continuità con l'evoluzione degli anni recenti e tenendo conto degli ambiti professionali di riferimento, il corso di studi propone un percorso didattico privilegiato per la caratterizzazione, progettazione e gestione di infrastrutture ICT (“pervasive ICT infrastructures”) che forniscono il supporto alle più moderne applicazioni in rete (servizi a banda larga per gli utenti, automazione industriale, automotive, sistemi edilizi avanzati come gli smart buildings, power grid, etc.). In sostanza, si concentra l'attenzione sulla infrastruttura di rete, sempre più pervasiva, articolata ed eterogenea, che sta alla base del paradigma IoT (Internet-of-Things) e del mondo dei networked systems e dei cyber-physical systems.
Assumendo già una padronanza degli argomenti di base dei segnali, dei sistemi e delle reti di telecomunicazioni, il curriculum prevede l'offerta di:

  • insegnamenti nelle discipline caratterizzanti l'Ingegneria delle Telecomunicazioni, di seguito elencati: i sistemi di trasmissione numerica, i modelli di propagazione e di modellazione dei canali di comunicazione, i sistemi di comunicazione wireless, le architetture e protocolli per reti a larga banda e software defined, le reti fotoniche, l'elaborazione dei segnali e le applicazioni multimediali, i sistemi per telerilevamento, i sistemi di antenna e le tecniche di progettazione elettromagnetica;
  • insegnamenti nei settori ingegneristici affini o integrativi, quali: i sistemi elettronici digitali, l'ingegneria del software, le architetture software embedded, i modelli stocastici per le reti e i metodi per il controllo e l'ottimizzazione delle risorse di rete, i modelli e i metodi per l'impatto ambientale dei sistemi radio;
  • specifici approfondimenti delle discipline di base, quali la matematica combinatoria, la teoria dei codici, gli algoritmi per crittografia, la ricerca operativa e l'ottimizzazione;
  • ulteriori possibilità di scelta di attività formative da parte dello studente, che includono il rafforzamento della conoscenza di lingue straniere, l'acquisizione di contenuti professionalizzanti e l'approfondimento di aspetti di organizzazione aziendale (singolarmente o congiuntamente abbinabili ad esperienze su campo mediante tirocini in aziende in Italia o all'estero e in università estere).

Il percorso di studio si caratterizza per la combinazione di aspetti teorici e metodologici inerenti i sistemi di telecomunicazione con competenze avanzate sulle moderne tecnologie HW e SW per lo sviluppo e l'implementazione delle soluzioni. A tale riguardo è opportuno notare come il nostro corso di studio abbia già precorso le odierne tendenze avendo da tempo introdotto un modulo di sistemi embedded. Il corso di studio prevede lo svolgimento di lavori progettuali e la presenza esplicita di un modulo didattico di laboratorio avanzato con adeguato numero di crediti nel corso del II anno.
Anche se non sono esplicitamente definiti curriculum e orientamenti diversi, esiste una certa possibilità di scelta di moduli didattici: in particolare, è possibile costruire un percorso più orientato ai sistemi di trasmissione e al networking, oppure un percorso più orientato ai sottosistemi elettromagnetici.
Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni si conclude con un lavoro finale, concernente un'attività di progettazione e/o ricerca di rilievo, che dimostri la padronanza degli argomenti trattati, la capacità di operare in modo autonomo e un adeguato livello di capacità di comunicazione.
Sia per lo svolgimento del tirocinio finale che per lo svolgimento di lavori progettuali nelle attività ordinarie dei vari moduli didattici, il corso di studio offre un'ampia gamma di opportunità presso i laboratori di telecomunicazioni (sede anche della Local CISCO Academy per il rilascio di certificazioni CISCO), laboratori del Centro di Eccellenza DEWS, laboratori di elettromagnetismo e compatibilità EM, laboratori di piattaforme HW/SW e di sistemi fotonici. A tale proposito è importante sottolineare la disponibilità di un numero elevato di progetti di ricerca presso il Dipartimento DISIM e il Centro di Eccellenza DEWS (Seaport art. 10, PRIN GRETA, INCIPICT, progetti RIDITT, progetti ARTEMIS, contratti industriali, etc.) che garantiscono la possibilità di svolgere attività sperimentali in contesti avanzati. Inoltre, sono disponibili tirocini presso un gran numero di aziende convenzionate in ambito nazionale (e.g. Selex ES, Thales Italia, Thales Alenia Space, Telespazio, Telecom Italia, Intecs-Technolabs, etc.) e all'estero (ABB in Svezia, Nokia-Siemens Networks in Danimarca, etc., anche mediante l'ERASMUS Traineship). Infine, esiste la possibilità di svolgere il tirocinio presso università estere in convenzione ERASMUS (e.g. KTH Stoccolma, Università di Aalborg, Technical University of Berlin, Instituto Superiore Tecnico di Lisbona, ENST di Rennes, AGH Cracovia, Università Politecnica della Catalogna), con le quali sono in corso collaborazioni anche per il conseguimento del doppio titolo.
In generale, vengono incoraggiate le esperienze di mobilità studentesca nell'ambito degli accordi ERASMUS ed ERASMUS Placement.
Infine, sono state attivate iniziative miranti i) ad accrescere il grado di internazionalizzazione, ii) ad organizzare la formazione orientata alla ricerca, iii) a formalizzare le iniziative di inserimento nel mondo del lavoro mediante l'apprendistato per l'alta formazione. In riferimento al primo punto, il Corso di Studi ha dato disponibilità ad ospitare studenti stranieri nel quadro di programmi di mobilità ERASMUS, ERASMUS Mundus (e.g. Euroweb) e TEMPUS e ha deliberato di procedere all'erogazione dell'intera attività didattica in lingua inglese a partire dall'a.a. 2015-2016, con piena apertura a reclutamento di studenti in ambito internazionale. In riferimento al punto ii), è stato avviato e consolidato un percorso di eccellenza (PEP) in cyber physical systems, organizzato mediante specifico regolamento nel quadro di una iniziativa internazionale e, in riferimento al punto iii) è stato attivato e reso operativo un programma di apprendistato con aziende.

Conoscenza e capacità di comprensione

Al termine del percorso formativo il laureato magistrale avrà acquisito:

  • una chiara conoscenza e una approfondita comprensione dei principali problemi e delle relative metodologie progettuali dell'ingegneria delle telecomunicazioni;
  • una adeguata conoscenza delle moderne tecniche nel campo della trasmissione numerica (mo-demodulazione, co-decodifica, equalizzazione, sistemi multi-portante e spread-spectrum), delle comunicazioni wireless (sistemi radiomobili, sistemi di accesso e wireless backbone, reti ad-hoc, reti di sensori e attuatori), delle architetture di rete e protocolli per accesso e trasporto, dei sistemi fotonici, dell'elaborazione dei segnali e delle relative applicazioni multimediali (codifiche audio e video), dei sistemi per telerilevamento, dei sistemi elettromagnetici;
  • una conoscenza dei metodi analitici per l'analisi delle prestazioni, unitamente agli ambienti di simulazione e agli strumenti di sintesi di algoritmi e protocolli (questi ultimi principalmente riscontrabili nell'ambito delle piattaforme elettroniche programmabili e delle architetture software).

E' previsto che lo studente sia in grado di condurre studio e approfondimenti anche su testi in lingua non italiana (prevalentemente inglese) e di seguire lezioni e seminari in lingua inglese.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso lo svolgimento di prove d'esame scritte e/o orali che si concludono con l'assegnazione di un voto e che possono eventualmente comprendere prove di laboratorio, nonché svolgimento e presentazione di elaborati di gruppo e a cavallo di più moduli formativi.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Concordemente con gli obiettivi formativi e con l'organizzazione del percorso didattico, il laureato magistrale sarà in grado di applicare le proprie conoscenze e capacità di comprensione alla definizione e alla risoluzione di problemi progettuali di notevole complessità, nonché allo sviluppo, alla configurazione e all'utilizzo di sistemi di gestione di complesse reti di telecomunicazioni. Il laureato sarà in grado di valutare i risvolti economici di diverse soluzioni e di operare con competenza nel quadro più ampio delle attività economiche ed organizzative di un contesto aziendale.
Il raggiungimento delle capacità di applicare le conoscenze avviene tramite la riflessione critica sui testi proposti per lo studio individuale, lo svolgimento di esercitazioni numeriche e pratiche di laboratorio e, infine, attraverso lo svolgimento di lavori individuali o di gruppo che comportano la ricerca bibliografica e l'utilizzo di ambienti di simulazione e/o ambienti di sviluppo professionali orientati alla progettazione. Alcuni di questi lavori possono essere assegnati congiuntamente nell'ambito di più moduli didattici, dando allo studente la motivazione per definire e condurre con sufficiente autonomia veri e propri flussi progettuali che richiedono un approccio interdisciplinare. Le verifiche (esami scritti, orali, relazioni e presentazioni seminariali di lavori progettuali) prevedono lo svolgimento di specifici compiti in cui lo studente dimostra la padronanza di argomenti, strumenti, metodologie e autonomia critica. La prova finale rappresenta il punto di arrivo per la messa a punto e la verifica delle abilità maturate, con l'aggiunta di eventuali spunti inerenti innovazione e ricerca.

Autonomia di giudizio

Il laureato magistrale sarà in grado di analizzare, interpretare e descrivere i problemi complessi dell'ingegneria delle telecomunicazioni, anche sulla base di informazioni limitate o incomplete, includendo la riflessione sulle responsabilità sociali ed etiche collegate all'applicazione delle loro conoscenze e giudizi. Saprà integrare ed utilizzare le conoscenze necessarie alla formulazione del proprio giudizio su tematiche connesse alla propria specializzazione e saprà sviluppare un sufficiente grado di creatività per definire soluzioni e approcci innovativi.
L'obiettivo formativo viene perseguito, in particolare, attraverso i corsi di insegnamento e i lavori progettuali e incentivando incontri e colloqui con esponenti del mondo del lavoro promossi con l'organizzazione di seminari, conferenze e attraverso la tesi di laurea magistrale. Quest'ultima rappresenta il momento in cui lo studente si confronta con contesti caratteristici dell'ingegneria delle telecomunicazioni, elaborando idee originali e innovative, assumendosi il compito di illustrarle e sostenerne la validità durante la discussione.

Abilità comunicative

Il laureato magistrale avrà maturato la capacità di comunicare ed esprimere senza ambiguità in lingua inglese lo sviluppo e le conclusioni del proprio lavoro di analisi o progettazione, nonché il contesto delle conoscenze ad esso relative.
Sarà in grado di confrontarsi con interlocutori, specialisti e non, su tematiche relative alle differenti discipline oggetto del corso di studi, di evidenziare problemi e di comunicare soluzioni adottando argomentazioni e linguaggio adeguati alle diverse circostanze.
Avrà sviluppato abilità relazionali che favoriscano il lavoro all'interno di un gruppo, nonché la capacità di svolgere azioni di coordinamento.
Tali obiettivi saranno perseguiti nello svolgimento ordinario dell'attività didattica (incoraggiando la partecipazione attiva degli studenti), al momento delle verifiche di profitto (svolte prevalentemente sia in forma orale che scritta con risposte "aperte"), ed attraverso lo svolgimento di lavori di gruppo che comportano la necessità di relazionare anche in forma seminariale. Infine, la prova finale prevede la discussione, in contraddittorio con una commissione, di un elaborato di tesi sviluppato autonomamente, sotto la guida di un docente relatore. Oggetto di valutazione in questo caso non sono solo i contenuti dell'elaborato, ma anche le capacità di sintesi, comunicazione ed esposizione del candidato.

Capacità di apprendimento

Al termine del processo formativo il laureato avrà sviluppato capacità di apprendimento tali da consentirgli di impostare in modo autonomo lo studio di discipline ingegneristiche e di base, anche non contemplate nel proprio curriculum. Questa capacità, che sarà ben motivata mediante l'incitazione a una presa di coscienza della necessità della formazione continua come parte integrante della futura attività professionale, consentirà al laureato di intraprendere con autonomia e profitto sia eventuali studi successivi (Master e Dottorato di Ricerca) che percorsi di aggiornamento e perfezionamento delle proprie conoscenze in modo auto-diretto.
Lo sviluppo della capacità di apprendimento viene perseguita, nell'ambito dei singoli moduli didattici, mediante il rilievo dato agli aspetti metodologici e lo stimolo dell'approfondimento individuale su testi specialistici, documenti di standardizzazione e letteratura scientifica: la cura di questi aspetti è intrinsecamente prevista nei lavori progettuali e, infine, nella preparazione della tesi di laurea magistrale, nella quale viene stimolata la capacità di acquisire nuove competenze attraverso ricerche e studi autonomamente condotti.
La verifica delle capacità di apprendimento è parte integrante delle singole prove di esame e della prova finale.

Funzione in contesto di lavoro

Funzione in un contesto di lavoro:
In base alla preparazione acquisita, il profilo professionale per i laureati magistrali in Ingegneria delle Telecomunicazioni consente di assumere compiti relativi alla ricerca di base e applicata, all'innovazione e allo sviluppo di nuove soluzioni, alla progettazione avanzata, alla pianificazione e alla gestione di sistemi complessi. Una naturale prospettiva occupazionale è dunque rappresentata, all'interno delle varie aziende, dai laboratori di ricerca e sviluppo e dalle aree di progettazione, pianificazione e gestione di sistemi di telecomunicazioni e prevede l'accesso ai più alti livelli della carriera tecnica. Inoltre, la Laurea Magistrale fornisce spunti e motivazioni per l'accesso ai corsi di Master di II Livello (tra i quali vale la pena sottolineare il Master in Networking e Reti IP Multiservizio che, organizzato dall'Università dell'Aquila in collaborazione con importanti aziende tra le quali Reiss Romoli srl e con il supporto diretto di CISCO, punta a fornire certificazioni aziendali riconosciute a livello internazionale), nonché ai corsi di Dottorato di Ricerca e, quindi, ad un più spiccato orientamento per lo svolgimento di attività di ricerca e innovazione.

Competenze associate alla funzione

Competenze associate alla funzione:

  1. Dimensionamento, pianificazione e gestione di reti di telecomunicazioni, inclusi gli aspetti di sicurezza e protezione dell'informazione: a tale proposito risultano particolarmente spendibili le competenze maturate nei moduli di Reti di TLC e in parte legate a certificazioni (e.g. CISCO e Juniper);
  2. Progettazione e modellazione di sistemi di trasmissione digitali su portante fisico (rame e fibra ottica) e radio;
  3. Progettazione e dispiegamento di reti radio in varie tecnologie;
  4. Definizione di architetture protocollari e relativo sviluppo su piattaforme embedded;
  5. Progettazione, simulazione e sviluppo di sistemi e sottosistemi a microonde, con particolare riferimento alle catene a radiofrequenza e alle antenne;
  6. Valutazione della compatibilità degli impianti di radiocomunicazione con le normative sull'impatto ambientale dei campi EM.

Status professionale conferito dal titolo

Sbocchi occupazionali:
L'ambito aziendale di riferimento è costituito da aziende che progettano e/o producono sistemi ed apparati per le telecomunicazioni, da operatori di rete che gestiscono complessi sistemi di telecomunicazione, da aziende e enti che forniscono servizi attraverso l'utilizzo di sistemi di telecomunicazione. A tale riguardo è importante sottolineare che l'organizzazione del percorso formativo e i contenuti dei moduli didattici specialistici sono stati concepiti per fornire al laureato conoscenze approfondite e metodi di progettazione adeguati in settori di grande rilevanza nel campo delle moderne telecomunicazioni: tecnologie radio per l'accesso (e.g. comunicazioni radiomobili) e per l'interconnessione a larga banda, tecnologie ottiche, sistemi di telerilevamento e elettromagnetismo applicato, tecnologie di networking e internetworking. In relazione all'ultimo aspetto, particolare interesse è rivolto all'integrazione tra tecnologie delle telecomunicazioni e mondo Internet, che è strettamente connesso allo scenario dell'Information and Communication Technology (ICT) e all'impiego pervasivo di tali tecnologie in tutti i settori produttivi e della vita sociale. Tale impostazione corrisponde all'intenzione di fornire al laureato ampie prospettive di occupazione sull'intero territorio nazionale e comunitario. D'altro canto, essa mira a soddisfare anche le rilevanti esigenze di reclutamento di insediamenti di aziende importanti nel territorio abruzzese, in un contesto in via di potenziamento nel quadro del Polo di Innovazione regionale ICT Abruzzo. In questo quadro gli stage aziendali sopra citati puntano anche a favorire l'inserimento del futuro laureato nel mondo del lavoro e potranno evolvere, in alcuni casi regolati da specifiche convenzioni con aziende (ad esempio con Telecom Italia per attività di specializzazione inerenti le reti a banda larga quali NGN-Next Generation Networks e LTE-Long Term Evolution), in programmi di apprendistato per l'alta formazione.

Obiettivi

 

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book. It has survived not only five centuries, but also the leap into electronic typesetting, remaining essentially unchanged. It was popularised in the 1960s with the release of Letraset sheets containing Lorem Ipsum passages, and more recently with desktop publishing software like Aldus PageMaker including versions of Lorem Ipsum.

Filtra:
Tutto
Tirocini
Laurea
Orari
Calendari
Informarsi

Annunci

Avviso del Direttore Generale

Con l'allegato link si forniscono le prescizioni impartite dal Direttore Generale in data 17.09.2021 relative alla ripresa delle attività didattiche in ...

Piani di Stiudio Laurea Magistrale in Informatica

Si ricorda ai neo immatricolati alla Laurea Magistrale in Informatica che, entro il 31 ottobre, dovranno essere presentati i piani di studio per la scelta degli insegnamenti ...

Orario Appello Basi di Dati

A causa di un impegno amministrativo subentrato last-minute, l'inizio dell'esame di Basi di Dati di oggi 17 Settembre e' posticipato alle 15:30.  ...

Convegno: "Geometric theory of PDE’s and sharp functional inequalities" - 24

“Geometric theory of PDE’s and sharp functional inequalities” organizzato dall'Accademia Nazionale dei Lincei, che si terrà in videoconferenza il 24 ...

Call 2021 for Master's Program in Computer and Systems Engineering - APPLY NOW

Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica-Automatica  Curriculum: Electric Vehicle Propulsion and Control Anno accademico 2021-22 “Electric Vehicle Propulsion and ...

Utilizziamo i cookie per offrirti il ​​nostro servizio. Continuando a utilizzare questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie come descritto nella nostra policy.