Laurea Magistrale in Informatica

Obiettivi formativi specifici

Il Corso di Laurea Magistrale in Informatica è caratterizzato da una marcata attività progettuale autonoma dello studente, al fine di svilupparne la capacità di giudizio e risoluzione dei problemi.
Le competenze fornite dal Corso di Laurea riguardano principalmente i sistemi distribuiti e applicazioni mobili, le reti di calcolatori, gli algoritmi avanzati, l'intelligenza artificiale e l'analisi e lo sviluppo di sistemi software complessi. Il Corso di Studi, mediante un'opportuna costante azione di analisi, si propone di recepire ma anche di anticipare le prevalenti esigenze del mercato. Il Corso di Laurea intende infatti introdurre gli studenti alle tematiche piu' avanzate e di frontiera dell'Informatica, sia di carattere scientifico che applicativo. Secondo la visione del Corso di Studi, il Laureato Magistrale in Informatica e' candidato ad essere un protagonista dell'innovazione tecnologica in campo internazionale.
In termini pratici, il Corso si propone di fornire approfondite competenze teoriche, metodologiche e professionali nelle aree rilevanti dell'informatica: il laureato sara' capace di ideazione, analisi, specifica, sviluppo, verifica e manutenzione di sistemi software, configurazione e gestione di servizi di rete e di sistemi telematici, sviluppo e gestione di sistemi ed impianti di elaborazione delle informazioni complessi.
Il Corso di Studi pone particolare attenzione all'importanza dell'internazionalizzazione, e a tal fine tutti gli insegnamenti obbligatori, in tutti i curricula previsti, sono tenuti in lingua Inglese. E' prevista infatti, per gli studenti interessati e meritevoli, la possibilita' di frequentare uno dei due anni del corso di studio presso Università straniere in sostituzione dei corsi offerti dalla nostra sede, nell'ambito di apposite convenzioni stipulate con Atenei esteri. Tali studenti potranno conseguire, al completamento del percorso formativo, il titolo di studio straniero in aggiunta a quello rilasciato dal nostro Ateneo. La lista delle Università convenzionate e i bandi che regolano l'accesso al programma di mobilità e le modalita' di selezione, compariranno ogni anno nell'Offerta Formativa e/o nel Manifesto degli Studi, consultabile sul sito web del Corso di Laurea.
In particolare, al momento i percorsi previsti sono:

  • Ordinamentale, da svolgersi interamente presso la sede de L'Aquila;
  • Internazionale Doppio Titolo consorziato con l'Università di Nizza (Francia), denominato UBIDIS;
  • Internazionale Doppio Titolo consorziato con le Università di Malardalen (Svezia) e la VU-Amsterdam (Olanda), denominato GSEEM.

Sono inoltre in via di progettazione ed attuazione percorsi di eccellenza, anche in collaborazione con il Gran Sasso Science Institute http://www.gssi.infn.it/index.php/it/.
In relazione alla qualità del processo formativo, si segnala che il Corso di Laurea è in possesso del "Bollino GRIN".
Il Bollino GRIN, erogato ogni anno a partire dal 2004 in collaborazione tra GRIN (Gruppo di Informatica l'associazione dei professori universitari di informatica) e AICA (Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico), certifica la qualita' dei contenuti delle lauree triennali e magistrali di informatica (classi L-31 e LM-18). I risultati del processo di certificazione di qualita' dei contenuti sono disponibili on-line al sito http://grin.informatica.uniroma2.it/certificazione
Tale certificazione si basa su un insieme di criteri che definiscono quanta e quale informatica viene insegnata, quanta matematica di aree rilevanti per l'informatica viene insegnata, e quanti docenti di ruolo di informatica sono presenti. Il dettaglio delle regole di certificazione e' disponibile allo URL
http://www.grin-informatica.it/opencms/export/sites/default/grin/files/RegoleCertificazione2012.pdf

Conoscenza e capacità di comprensione

I laureati devono avere una conoscenza e una comprensione approfondite delle nozioni matematiche e informatiche essenziali per l'analisi e il progetto di sistemi informatici complessi. Tali conoscenze includono gli algoritmi e le strutture dati avanzati, i metodi formali e di verifica dei sistemi software complessi, il progetto e l'ottimizzazione di reti, i sistemi e le applicazioni telematiche, l'intelligenza artificiale, l'ingegneria del software avanzata, e l'ingegneria del web.
I laureati devono inoltre possedere una conoscenza approfondita dell'informatica e degli ambiti e metodologie correlati, da quelli fondamentali a quelli più innovativi e avanzati.
A partire da tali conoscenze il laureato deve essere in grado di comprendere autonomamente i principi e le soluzioni relativi alle applicazioni e tecnologie informatiche complesse, anche se non considerate durante il corso di studi perché caratterizzate da sviluppi recenti o legate a contesti specifici.
Riassumendo, i laureati dovranno avere:

  • la conoscenza e la comprensione delle nozioni matematiche e informatiche avanzate alla base dei sistemi informatici complessi;
  • una conoscenza approfondita dell'informatica e un comprensione sistematica degli aspetti e dei concetti chiave correlati;
  • la capacità di comprendere autonomamente e influenzare gli ultimi sviluppi del settore stesso e delle applicazioni innovative e specifiche.

In ciascuno dei curricula previsti, tali obiettivi vengono raggiunti tramite la fruizione di insegnamenti dedicati (caratterizzanti, affini e integrativi) per un totale di oltre 80 CFU.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

I laureati devono essere capaci di applicare la loro conoscenza e capacità di comprensione all'analisi e allo sviluppo di sistemi e soluzioni informatiche e telematiche avanzati.
In particolare, devono essere in grado di analizzare problemi informatici complessi, di valutare le corrispondenti soluzioni e di proporne di nuove adatte al proprio livello di conoscenza e di comprensione, e che possono comportare interdisciplinarietà e interventi al di fuori del proprio campo di specializzazione. L'analisi investe l'identificazione del problema, una chiara definizione delle specifiche, l'esame dei possibili metodi di soluzione, la scelta delle metodologie e tecnologie più appropriate e la loro corretta applicazione.
I laureati devono essere in grado di usare una varietà di metodi, compresi l'analisi matematica, la modellazione computazionale o la sperimentazione pratica, al fine di progettare e realizzare soluzioni informatiche complesse, sia lavorando autonomamente che dirigendo o collaborando con laureati e professionisti informatici e non informatici.
Riassumendo, i laureati devono quindi avere:

  • la capacità di applicare la propria conoscenza e la propria comprensione per identificare, formulare e risolvere problemi informatici complesso usando metodi classici o avanzati;
  • la capacità di applicare la propria conoscenza e la propria comprensione per analizzare prodotti, processi e metodi informatici, anche se di elevata complessità;
  • la capacità di applicare la propria conoscenza e la propria comprensione allo sviluppo e alla realizzazione di soluzioni complesse e progetti avanzati che soddisfino requisiti definiti o parzialmente specificati;
  • una comprensione delle metodologie di progettazione e la capacità di utilizzarle.

Tali obiettivi vengono raggiunti sia tramite insegnamenti dedicati che tramite un consistente insieme di insegnamenti avanzati, che consentono di mettere in pratica le conoscenze acquisite e che prevedono la realizzazione di progetti sia su base autonoma che mediante la partecipazione in gruppi di lavoro.

Autonomia di giudizio

I laureati devono aver acquisito una elevata capacità di ragionamento critico, di individuazione dei metodi più appropriati per analizzare e risolvere problemi informatici complessi e per progettare sistemi avanzati, di comprendere i limiti delle proprie conoscenze e di intraprendere autonomamente indagini adeguate al proprio livello di conoscenza e di comprensione. Tali indagini possono comportare ricerche bibliografiche, di normative e all'interno di basi di dati specifiche. Inoltre possono comportare la progettazione e la conduzione di esperimenti, l'interpretazione di dati e la simulazione al calcolatore, e ove necessario generare lo sviluppo di soluzioni e metodologie teoriche e pratiche originali, anche estendendo la frontiera delle conoscenze acquisite negli ambiti di riferimento.
Per quanto riguarda la professione informatica, i laureati devono essere in grado di applicare la propria conoscenza e la propria comprensione per sviluppare capacità di indirizzo teorico-pratiche per risolvere problemi, condurre indagini e realizzare soluzioni informatiche complesse, anche coordinando e dirigendo gruppi di lavoro differenti. Queste capacità possono comprendere la conoscenza, l'utilizzazione e la consapevolezza di processi ed attrezzature hardware e software avanzate, la sperimentazione, l'utilizzo di letteratura scientifica e tecnica e di altre fonti di informazione.
I laureati devono essere anche in grado di riconoscere le implicazioni più ampie e non tecniche della pratica
informatica, di tipo etico, commerciale e industriale.
Riassumendo, i laureati devono avere:

  • la capacità di utilizzare metodi appropriati per condurre attività di ricerca sia teorica che applicativa o altre articolate indagini su argomenti tecnici adeguati, sfruttando riferimenti alla letteratura scientifica e tecnica, normative, basi di dati e altre fonti di informazione;
  • la capacità di dirigere gruppi di lavoro ai fini della realizzazione di progetti informatici complessi;
  • la capacità di progettare e condurre esperimenti appropriati, interpretare i dati e trarre conclusioni;
  • la capacità di scegliere e utilizzare attrezzature, strumenti e metodi appropriati combinando aspetti teorici e pratici
  • una comprensione delle tecniche e dei metodi applicabili e dei loro limiti;
  • una consapevolezza delle implicazioni non tecniche della pratica informatica.

Oltre che tramite insegnamenti dedicati e attività progettuali, tali obiettivi vengono raggiunti anche mediante tirocini e inserimenti diretti in contesti lavorativi e per mezzo delle attività formative connesse al sostenimento della prova finale.

Abilità comunicative

I laureati devono:

saper operare efficacemente individualmente, come componenti di un gruppo e come coordinatori o responsabili di gruppi;

  • saper utilizzare metodi per comunicare in modo efficace con la comunità informatica e in generale con la società;
  • avere le competenze necessarie per integrarsi e per organizzare le attività all'interno di progetti collaborativi;
  • avere le competenze necessarie all'acquisizione dei requisiti del problema tramite interazione con i committenti, al trasferimento delle conoscenze specifiche acquisite ai propri collaboratori e alla presentazione e la comunicazione efficace dei risultati;
  • essere in grado di utilizzare efficacemente, oltre l'italiano, la lingua inglese sia in ambito tecnico-scientifico che per lo scambio di informazioni generali.

Tali obiettivi vengono raggiunti tramite attività formative che prevedono lavori di gruppo, la redazione di relazioni di progetti in lingua Inglese, ed infine mediante la preparazione della presentazione scritta e orale della prova finale.

Capacità di apprendimento

I laureati devono aver acquisito la capacità di studio di argomenti scientifici, anche in relazione a contesti differenti e avanzati, per poter integrare in modo efficace le nozioni ricevute. Devono inoltre essere in grado di comprendere i limiti delle proprie conoscenze e avere abilità nell'individuare la letteratura scientifica di riferimento, i libri di testo, altre fonti e materiale utili agli approfondimenti. Tali capacità devono permettere al laureato di intraprendere efficacemente anche percorsi formativi di livello superiore, ad esempio di dottorato o di master di II livello, e carriere manageriali che richiedono un elevato grado di autonomia e di capacità di aggiornamento.
Devono infine avere la capacità di leggere e apprendere in lingua Inglese.
La capacità di apprendimento viene costantemente monitorata durante il corso di studio mediante verifiche di profitto e prove d'esame che vertono sulle nozioni da acquisire soprattutto mediante lo studio autonomo.
L'inglese viene appreso in appositi corsi e attraverso la progressiva utilizzazione della lingua straniera nell'apprendimento.

Funzione in contesto di lavoro

Specialista informatico
Programmatore: conoscenza dei principali metodi algoritmici e linguaggi di programmazione relativi anche ad applicazioni avanzate ed innovative, incluse le applicazioni su rete, le applicazioni per dispositivi mobili e applicazioni che coinvolgano l'intelligenza artificiale. Programmatore Web: conoscenza dei principali linguaggi relativi alle applicazioni Internet e mobile. Sistemista: conoscenza di principali sistemi operativi, delle loro applicazioni e delle possibili evoluzioni.
Progettista di Reti: conoscenza dei principali sistemi, protocolli ed applicazioni di rete.
Progettista e coordinatore di progetti software: conoscenza degli elementi e metodi più avanzati di Ingegneria del Software. Progettista di Basi di Dati e di Sistemi di Gestione di Basi di Dati: conoscenza dei principali formalismi e linguaggi per la definizione ed utilizzo di basi di Dati, conoscenza dei possibili futuri sviluppi. Amministratore di Basi di Dati: conoscenza di principali DBMS. Tecnico della formazione: conoscenze generali acquisite nella laurea magistrale. Addetto al marketing: conoscenza dei principali sistemi informatici e della loro applicabilita' industriale e commerciale.
Ricercatore: conoscenze avanzate acquisite nella laurea magistrale nel contesto di base e applicativo.
Imprenditore (specie relativamente a start-up innovative): capacita' di applicare le proprie competenze in senso innovativo per creare e commercializzare nuove applicazioni.

Competenze associate alla funzione

Specialista informatico
L'Informatica e le tecnologie dell'informazione sono ormai pervasive e largamente applicate
in quasi tutti i campi. In futuro, la prospettiva e' quella di un ulteriore ampliamento
dei domini e delle modalita' di applicazione. Conseguentemente, il Laureato Magistrale
in Informatica potra' trovare uno sbocco lavorativo sia nelle Aziende ed Enti che
elaborano nuove applicazione informatiche, che in quelli che si limitano ad applicarle e gestirle.
In generale, gli ambiti occupazionali e professionali di riferimento per i Laureati della classe
sono quelli della ideazione, progettazione, organizzazione, implementazione, gestione
e manutenzione di sistemi informatici (con specifico riguardo alle aree di applicazione avanzata,
ai nuovi sviluppi teorici e tecnologici con attenzione ai requisiti di affidabilità,
prestazioni e sicurezza ed, oggi, anche di Etica dell'Informatica).
I Laureati sono preparati sia per operare in imprese produttrici di sistemi informatici, reti
e applicazioni mobili, sia nelle imprese, nelle pubbliche amministrazioni e, più in generale,
in tutte le organizzazioni che utilizzano sistemi informatici.
I Laureati Magistrali in Informatica saranno in grado di accedere a funzioni di coordinamento
e manageriali, ed a ruoli legati alla ricerca di base e applicata sia in campo industriale
che in istituti di ricerca.
Potranno inoltre avere sbocco occupazionale nella docenza in Enti di formazione.
Inoltre, i percorsi internazionali GSEEM e UBIDIS forniscono competenze specifiche
in campi avanzati, spendibili sia in Italia che all'estero.

Status professionale conferito dal titolo

Specialista informatico
Dipendente Azienda Privata di Informatica, ICT (Information and Communication Technology) o altri settori nei quali l'Informatica trovi una sua applicazione (ossia virtualmente tutti i settori lavorativi). Dipendente di una Pubblica Amministrazione con ruolo di sviluppo o gestione di sistemi informatici. Imprenditore nel campo informatico o ICT o in campi in cui tali discipline abbiano un ruolo rilevante..
Consulente ICT. Docente o ricercatore in Enti di formazione o centri di ricerca pubblici o privati.

Obiettivi

 

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book. It has survived not only five centuries, but also the leap into electronic typesetting, remaining essentially unchanged. It was popularised in the 1960s with the release of Letraset sheets containing Lorem Ipsum passages, and more recently with desktop publishing software like Aldus PageMaker including versions of Lorem Ipsum.

Filtra:
Tutto
Tirocini
Laurea
Orari
Calendari
Informarsi

Annunci

Avviso del Direttore Generale

Con l'allegato link si forniscono le prescizioni impartite dal Direttore Generale in data 17.09.2021 relative alla ripresa delle attività didattiche in ...

Piani di Stiudio Laurea Magistrale in Informatica

Si ricorda ai neo immatricolati alla Laurea Magistrale in Informatica che, entro il 31 ottobre, dovranno essere presentati i piani di studio per la scelta degli insegnamenti ...

Orario Appello Basi di Dati

A causa di un impegno amministrativo subentrato last-minute, l'inizio dell'esame di Basi di Dati di oggi 17 Settembre e' posticipato alle 15:30.  ...

Convegno: "Geometric theory of PDE’s and sharp functional inequalities" - 24

“Geometric theory of PDE’s and sharp functional inequalities” organizzato dall'Accademia Nazionale dei Lincei, che si terrà in videoconferenza il 24 ...

Call 2021 for Master's Program in Computer and Systems Engineering - APPLY NOW

Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica-Automatica  Curriculum: Electric Vehicle Propulsion and Control Anno accademico 2021-22 “Electric Vehicle Propulsion and ...

Utilizziamo i cookie per offrirti il ​​nostro servizio. Continuando a utilizzare questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie come descritto nella nostra policy.